Andrea Castagna “Romez” 

insegna con grande passione, dedizione ed esperienza questa meravigliosa danza, arricchendo le  lezioni con cenni storici, legami con altre danze popolari argentine, collaborazioni con maestri internazionali e serate danzanti.

Erika Zorzi

La passione per il Tango e la dedizione al suo insegnamento. Collabora con Andrea Castagna dalla stagione 2016-17 condividendo e sostenendo i valori dell’associazione RomezTango.

Per informazioni su LEZIONI e CORSI, clicca qui!

Andrea Castagna

Andrea-e-Betty-548x4171Musicista percussionista preparato presso l’Accademia di Musica Moderna di Milano, da sempre interessato al mondo della danza, ha incontrato durante il suo percorso artistico dapprima il liscio a livello amatoriale, le danze popolari (gruppo di ricerca “La Prilla”), le danze caraibiche ed in seguito il tango argentino, nel quale trova la sua vera passione.

Muove i primi passi nel 2005 frequentando la scuola NuevoTango TVB di Claudia Furlani, nella quale fa da assistente negli anni accademici 2009-10 e 2010-11. Tra gli stili incontrati ritrova nel Tango Salon il proprio e lo approfondisce con intenso impegno seguendo corsi e stages di maestri internazionali tra cui Miguel Anguel Zotto, Roberto Reis, Juan Manuel Nieto, e altri. Con il maestro e amico Alberto Goldberg amplifica la libertà nell’interpretazione grazie alla disciplina “teatrotango”. Con quest’ultimo prepara la sua prima coreografia per il palcoscenico sulle note di “Recuerdo” dei Colortango, seguita da “Zum” coreografata da Roberto Reis. Inoltre si interessa ad imparare e conoscere danze folcloristiche argentine strettamente intrecciate all’anima del tango come il “Canjengue” e la “Chacarera” grazie ad Alberto Muraro e Marta Lorenzi prima, Oscar Gauna e Cecilia Diaz, ed infine Beatriz Mendoza, oltre che la storia del tango argentino partendo dalle sue radici più profonde e della quale non mancano mai accenni nelle sue lezioni.

Assieme alla partner Marta Mainenti continua la sua formazione con i maestri Miguel Angel Zotto, Roberto Reis, e Beatriz Mendoza e partecipa a numerose esibizioni per eventi pubblici e privati, quali Vinitaly 2013. Organizza periodicamente stages a Verona dei maestri Roberto Reis y Natalia Lavandeira, Alberto Goldberg, e Beatriz Mendoza. Nel 2013 contribuisce con viva partecipazione all’organizzazione del primo VeronaTangoFestival, orchestrato da Antonio Fiorillo.

Autore e regista dello spettacolo “Tango por Vos” del 2012 che ha girato i palchi di verona e provincia fino al 2015.

Attualmente insegna per Romeztango A.s.d. e altre realtà, da lezioni private a Verona e Provincia.

Erika Zorzi

Erika-Zorzi-Tango-Argentino-bn

Ballerina di Tango dal 2005.

Da allora  non ha mai smesso di ballare Tango. Quello che più si apprezza di Erika, oltre che la perizia tecnica e una musicalità eccezionale sono la passione il trasporto e sopratutto la sincera gioia di godersi l’abbraccio nel Tango.

“L’esperienza, le sensazioni, le emozioni, e le persone conosciute nel mondo del tango mi hanno letteralmente cambiato la vita.”

Fondamentale per l’allievo sentire queste doti nell’insegnante, che lo porta in questo modo a scoprire un Tango personale e mai pesante nella parte tecnica.

Studia con Federico Rodriguez Moreno vari stage e seminari tra cui con Frumboli – Inza e le migliori coppie di insegnanti italiani.

La passione per il Tango Argentino la porta a vivere per 5 mesi in Buenos Aires passati a ballare e a studiare ogni giorno presso DNI tango, una delle scuole più rinomate al mondo diretta da Dana Frigoli.

Dalla stagione 2016 – 17 collabora con RomezTango  in coppia con Andrea Castagna

Andrea Castagna Romez : “il mio tango”

un pensiero personale dell’insegnante

Spesso mi chiedono perché io abbia scelto il Tango Argentino, potrei raccontare qualche aneddoto d’effetto o una di quelle frasi del tipo: “non ho scelto io il tango, è il tango che ha scelto me”, ma francamente non è successo nulla di particolare in quel 2005. Invece come spesso accade, ho semplicemente seguito la mia allora compagna che minacciava di andare a lezione con un’altro ballerino, li ho pian piano scoperto il Tango, la sua travolgente energia e capacità di appassionarti alle quali non ero di certo immune, anzi, forse era quello che stavo da tempo cercando. La passione è stata un crescendo, la voglia di capire di più di questa cultura mi ha portato a cercare persone ed insegnanti vicini al mondo del Tango Argentino e alla sua identità, capirne l’essenza ed il senso, capire il perché avesse tutta questa presa sulle persone, in questo percorso ho trovato gente meravigliosa, amici davvero importanti e nel bene e nel male, persone che mi hanno segnato vita, dunque, il Tango mi ha segnato la vita, mi ha dato mi ha preso, mi ha fatto arrabbiare e mi ha portato alle stelle, insomma, ho voluto entrare nel tango ed il tango è entrato nella mia esistenza, senza far rumore e senza quasi io lo decidessi.

Tutto ciò mi ha formato e mi ha portato dove sono ora, a rendere partecipi altre persone della mia passione, con l’intenzione di trasmettere quello che fino a qui ho capito e interiorizzato del Tango Argentino, con semplicità e più umilmente possibile.

Ho notato solo ora che non ho mai parlato di passi o ballo. Credo sia giusto cosi, parlare di Tango trattando solo di passi e ballo sarebbe davvero riduttivo.

Andrea