Se volete imparare il tango vi invito a leggere l’articolo in cui elenco i 10 buoni motivi per imparare a ballare il Tango Argentino.

Cerchi notizie su come imparare il Tango? Bene! Partire con il piede giusto nel Tango è importante.

Come si impara il Tango Argentino

Imparare il tango VetrianoBeh, studiando, comprendendo e vivendolo.

Se pensate che il tango argentino sia una sequenza di passi che si impara in una classe affollata, non dico che siete fuori strada ma sicuramente state riducendo e semplificando un’attività che è molto più ricca. Badate bene, non ho detto complessa, ma ricca.

Quella del Tango è infatti una cultura, come spesso dico. È l’identità di un popolo, una realtà che accoglie decine di culture differenti e si esprime in innumerevoli varianti di ballo, canto, musica, poesia. Un modo di vivere, anzi centinaia di modi di vivere. Una ricchezza infinita che è stata riconosciuta dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità nel 2009.

Allora, volete imparare il Tango? La parola d’ordine è: INFORMATEVI BENE!

1) Scegliete bene la scuola di Tango

Per imparare chiaramente dovete essere seguiti da un bravo insegnante. In ogni città numerose associazioni propongono corsi più che validi, ma se volete cominciare con il piede giusto, scegliete bene quella che fa per voi.

Leggete la guida: come scegliere il corso di tango 

2) Interessatevi della musica e cominciate ad ascoltarla

Basta cercare su youtube “tango argentino” e vi si propongono migliaia di brani. Per aiutarvi nella scelta vi rimando all’articolo “Tango Argentino Musica” in cui parlo di alcuni interessanti artisti quali Juan D’arienzo, Carlos Di Sarli, Osvaldo Pugliese. Cominciate ad ascoltare questa musica ed immaginatevi mentre ballate con la vostra signora, o con la più bella signora che riuscite ad immaginare. Imparare il tango non significa solo ballare, conoscere la musica è fondamentale.

Volete scaricare musica di tango ed ascoltarla dove volete? Allora Tango podcast di Faitango è quello che fa per voi! 🙂

3)  Guardate qualche video

On line ci sono milioni di video di coppie più o meno famose che ballano e anche lezioni per imparare il tango. Vi do un consiglio per iniziare a capire meglio: cercate i vari stili – Tango Milonguero, Tango Salon, Tango Nuevo, Tango Esenario – così vi fate un’idea di quanto vasto sia questo universo.

Sappiate che tutto quello che vedete parte da una semplice camminata abbracciati.

4) Andate a una milonga

La Milonga è la “serata danzante” dei tangueros, oltre che una danza che fa parte della cultura tanguera. Se ne avete la possibilità fate un salto a una milonga. Lì si respira Tango e vi renderete conto di come si passa una serata tra tangueros. Non spaventatevi se vedete gente per voi “troppo brava”, anche loro sono stati principianti!

Se volete approfondire l’argomento milonga, leggete l’articolo Galateo in milonga

Interessante anche quest’altro articolo che descrive la prima serata in milonga di una principiante.

5) Imparare tango? Provate così:

io non incoraggio mai a provare da soli ad imparare, ma se davvero volete provare qualcosa…

  • Mettete un bel Tango in sottofondo (sapete dove trovarlo ora!) 😉
  • Abbracciatevi e provate a trasferire il peso da un piede all’altro, senza piegare le ginocchia e dolcemente, senza scosse (state già ballando, sappiatelo!).
  • Quando siete ben sincronizzati, l’uomo (che nel Tango è la guida) provi a fare un passo laterale a scelta, a destra o a sinistra (evitate i passi in avanti per ora). Se la coppia è ben sincronizzata la dama seguirà l’uomo senza la minima resistenza. Il vostro primo passo di Tango!
  • Se la cosa vi è riuscita, ripartite da capo e provate a fare un passo in avanti per l’uomo e indietro per la donna, se riesce senza conseguenze per le unghie, provate a camminare.

Buon Tango! 🙂